Archivi categoria : Siti Archeologici

PARCO ARCHEOLOGICO DEL LAGO DELL’ACCESA – Massa Marittima

Un insediamento etrusco sulle sponde del Lago

Il parco tematico è situato in prossimità del Lago dell’Accesa, nel comune di Massa Marittima, in un'area di grande interesse naturalistico, ricoperta da un fitto bosco ceduo di querce, lecci ed ornelli. L’insediamento etrusco, attivo tra la fine del VII e la fine del VI secolo a.C., era strettamente legato al centro minerario di Vetulonia ed era destinato ad ospitare le maestranze che operavano nelle vicine miniere. La visita al Parco si snoda lungo sentieri attrezzati, i numerosi pannelli esplicativi presenti aiutano ad interpretare le tracce presenti sul sito. I reperti provenienti dagli scavi - contenitori per cucinare in ceramica, macine in pietra, vasi da mensa e strumenti per tessere e filare - sono esposti al Museo Archeologico di Massa Marittima.

INFORMAZIONISCHEDA TURISTICA
DestinazioneColline Metallifere Grossetane
Categoria Arte, Storia e Cultura
Visita guidata nelle seguenti lingueitaliano - spagnolo - francese - inglese
Durata1 ora
PeriodoGennaio - Dicembre
Mappa Interattivaicona
PRENOTA UNA GUIDA
succ.

 

 

 

ISOLA CLODIA – Castiglione della Pescaia

Una villa Romana in mezzo al Lago Prile

Durante l'epoca romana qui vi sorgeva una splendida villa fatta costruire nel I sec. a.C. da Clodio, da cui prese la denominazione l'intera isola del Lago Prile su cui si trovava, detta appunto Isola Clodia.  Questa località era ritenuta un ambìto posto di villeggiatura, dall’aria salubre e piacevole, a dispetto della palude formatasi poi nel corso del tempo.
Attualmente si trovano i resti di quest’antica villa romana che tra il VII e IX sec. venne inglobata all'interno di una Abbazia Benedettina (ABBAZIA DI S. PANCRAZIO AL FANGO).
L’abbazia fu edificata in epoca alto medievale proprio sui resti dell'antica villa romana, che pure Cicerone nominò nella sua orazione intitolata “In difesa di Milone“. Le strutture in laterizio testimoniano l’utilizzo dell’edificio fino ai tempi moderni.

INFORMAZIONISCHEDA TURISTICA
DestinazioneMaremma Grossetana
Categoria Natura e Sport
Visita guidata nelle seguenti lingueitaliano - spagnolo - francese - inglese
Durata1 ora
PeriodoMaggio-Ottobre
Mappa Interattivaicona
PRENOTA UNA GUIDA

Photo by Giancarlo Gabbrielli

 

 

NECROPOLI DI SOVANA – Sorano

La storia delle genti che abitavano Sovana attraverso la loro necropoli

Le necropoli si sviluppano lungo le vallate scavate dai tanti fiumi e torrenti sfruttando la naturale pendenza dei costoni tufacei. Le tombe sono riferibili ad una popolazione che risiedeva nella vicina Sovana tra il VII ed il I sec a.C. Quelle più antiche, dalle forme semplici e i loculi numerosi, appartengono alle genti che abitavano in piccoli villaggi dediti alla pastorizia; le tombe più artistiche e monumentali, invece, sono quelle realizzate tra il III ed il II sec a.C. quando Sovana aveva acquistato una notevole predominanza economica nella zona.

INFORMAZIONISCHEDA TURISTICA
DestinazioneColline del Fiora
Categoria Arte, Storia e Cultura
Visita guidata nelle seguenti lingueitaliano - spagnolo - francese - inglese
Durata1 ora
PeriodoMarzo - Novembre
Mappa Interattivaicona
PRENOTA UNA GUIDA
prec. succ.

CITTA’ RUPESTRE DI VITOZZA – Sorano

Una leggendaria città perduta: Vitozza

Nei pressi di Sorano si trova il più importante insediamento rupestre dell'Italia Centrale: le duecento e oltre grotte dell'antica città di Vitozza, una vera e propria “Pompei di tufo”, definitivamente abbandonata nel '700. Oggi Vitozza è parte integrante del Parco Archeologico Città del Tufo che comprende anche le necropoli etrusche di Sovana.

INFORMAZIONISCHEDA TURISTICA
DestinazioneColline del Fiora
Categoria Arte, Storia e Cultura
Visita guidata nelle seguenti lingueitaliano - spagnolo - francese - inglese
Durata1 ora
PeriodoGennaio - Dicembre
Mappa Interattivaicona
PRENOTA UNA GUIDA
prec. succ.

Photo by Riccardo Capitelli, storico d'arte e fotografo